Auguri di Buona Pasqua

logo wjjksa   “Insieme  per Crescere”    

Il Comitato ju jitsu Italia del quale siamo stati parte attiva e dirigente con ben 18 entità nazionali (dallo Csen, all’Asi, Libertas etc..) ha riscosso il primo, grande successo a livello internazionale al campionato del mondo di Madrid. Tra gli altri, gli atleti della World ju jitsu Italian management si sono messi in evidenza conquistando la medaglia di bronzo nella nuova specialità del Duo show. Dalle prossime gare nazionali unificate sarà inserita anche la gara di demo team musicale, della quale siamo ideatori. E’ un bel percorso quello che stiamo facendo insieme alla quasi totalità delle realtà nazionali. Un percorso che ci ha già fruttato il riconoscimento della Federazione mondiale (solo il Comitato ha questo privilegio in Italia) che opera sotto l’egida del Comitato olimpico internazionale. A livello italiano lavoreremo come disciplina associata con la Fikbms, che fa partre del Comitato. E’ la Federazione con la quale da anni collaboriamo, in particolare nei settori musical form e kick. Abbiamo realizzato un protocollo con il sambo ed il brazilian ju jitsu: nel futuro i rapporti si stringeranno ancora di più in modo da percorrere la strada di un futuro riconoscimento olimpico. Che potrebbe essere più vicino di quello che si pensa. Il ju jitsu sta assumendo una grandissima importanza a livello mondiale. Ed è finalmente giunto il momento della sua valorizzazione. Questo al di là delle sigle e degli stili. I tempi degli scontri tra scuole sono ormai finiti. La realtà è una in Italia, quella del Comitato che ha il riconoscimento mondiale. Per questo invitiamo tutti ad aderire al progetto: nel nome del ju-jitsu. Ognuno manterrà la sua autonomia ovviamente. Il suo stile e la sua scuola perché non si deve perdere un patrimonio tecnico e culturale acquisito in tanti anni. Dalla diversità e dallo scambio di esperienze ci saranno opportunità di crescere. Per tutti.
Nel calendario allegato sono indicate le date dei Criterium selettivi per entrare a far parte della Nazionale. Il primo è stato a Norcia e chi è arrivato sul podio ha acquisito punteggi. Di prove ce ne sono anche altre e dunque, se si vuole andare avanti, è importante partecipare al maggior numero di eventi.
Consultate dunque con attenzione il calendario che riguarda naturalmente anche la parte tecnica dei programmi World, Yamato, kobudo, krav e sicurezza. Tutte le risorse del Comitato saranno infatti investite in maniera uguale sia al settore agonistico che a quello della formazione tecnica.

Dunque tutti insieme per crescere. E porte aperte a chi vuole venire o tornare. Anche dimenticando il passato…

Buona Pasqua a voi ed alle vostre famiglie
Maurizio Silvestri

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*